Surgery for Children piange Giannino Busato

Giannino Busato

Surgery for Children piange la scomparsa di Giannino Busato, uomo e medico appassionato, concreto e lungimirante.

Le nostre strade si sono incrociate per la prima volta a Genova una quindicina di anni fa durante i Corsi di formazione di “Medici in Africa”, rivolti a medici ed infermieri interessati ad esperienze di cooperazione sanitaria in paesi “poveri”.

Giannino, giovane pensionato accompagnato dalla sua inseparabile Sonia, parlava con professionalità, conoscenza e soprattutto contagiante entusiasmo di “Anestesia frugale” e della necessità di essenzialità ed efficacia nei contesti a risorse limitate, concetti da lui maturati nei tanti anni trascorsi negli ospedali africani.

Noi, a nostra volta, presentavamo il nostro impegno nella chirurgia pediatrica ricostruttiva nei paesi “poveri” ed il ruolo che poteva avere la chirurgia pediatrica all’interno della Salute Globale. Avevamo in comune la stessa filosofia di approccio alla cooperazione internazionale e questo ci ha immediatamente avvicinato.

Così abbiamo dapprima coinvolto Giannino negli eventi formativi organizzati da Surgery for Children a Vicenza con l’Ordine dei Medici sui temi della Cooperazione Sanitaria, e poi ci siamo ritrovati insieme nel Nord-Uganda, al Lacor Hospital, noi con le nostre missioni operative di chirurgia ricostruttiva delle malformazioni congenite insieme ai chirurghi ugandesi, e Giannino impegnato a portare avanti il suo progetto della formazione dei tecnici di anestesia locali.

Nell’occasione abbiamo avuto la possibilità di mettere a punto un prototipo di respiratore pediatrico, semplice e funzionale al contesto, per neonati e bambini di peso inferiore ai 15 Kg: il suo nome era “Merlino”. Successivamente Surgery for Children ha donato “Merlino” al Lacor Hospital e la costanza dell’Associazione nel supportare l’ospedale durante gli anni poi, ha permesso di constatarne le ricadute positive nella pratica clinica quotidiana di anestesia e rianimazione pediatrica.

L’incontro con Giannino ha lasciato un segno indelebile nei volontari di Surgery for Children e per questo vogliamo condividerne il ricordo con quanti ci seguono e ci sostengono.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO