– Quantità + Qualità: scelte di felicità per salvare il pianeta

Tutti sappiamo come sta la terra: leggiamo i giornali e ascoltiamo le notizie, è facile notare che alcuni cambiamenti degli ultimi anni siano parte di un processo degenerativo. Poi mi guardo intorno e osservo: temporali violenti e caldo estremo, siccità e inondazioni..  Questo siamo noi, le nostre azioni e scelte di rispetto ambientale, di consumo e di vita. Del passato e del presente.

Quindi sappiamo bene che le nostre azioni generano cambiamenti e che, se oltrepassano limiti di non ritorno, ci portano a cambiamenti drammatici: anche il solo aumento di 4 gradi della temperatura terrestre porterebbe alla sparizione di 8 su 10 specie della natura. Ed è la natura che ci sostiene, ci sfama, ci permette di vivere. Agiamo nel mondo come singoli individui le cui scelte, attraverso una catena di conseguenze, provocano cambi generali del sistema. È questo il famoso “effetto farfalla”: ogni mia azione, in negativo, ma anche IN POSITIVO, genera ripercussioni amplificate nel pianeta.

E allora, cosa possiamo fare? Da dove partire?

Possiamo iniziare da noi stessi. Possiamo cambiare il nostro modello di vita, renderlo più sano e compatibile con il rispetto per l’ambiente.

E poi? Poi potremmo scoprire che questo nuovo modello di vita ci RENDE PIU’ FELICI. È questo il tema del libro “Effetti farfalla – 5 scelte di felicità per salvare il pianeta” di Grammenos Mastrojeni, Edizioni Scientifiche Italiane, un interessante volume che ci aiuta a fare un passaggio ulteriore nelle nostre decisioni verso il pianeta. Decisioni che portano alla felicità.

Una scelta la raccontiamo qui: meno quantità e più qualità. Posso iniziare a nutrirmi meglio, in modo più consapevole e responsabile. Nella mia scelta di rispetto per l’ambiente, privilegiando un prodotto rispetto ad un altro, coinvolgo molti soggetti economici e genero cambiamenti.

E se mangio in modo sostenibile ho una migliore qualità di vita, mi ammalo meno e arrivo anche a pagare meno tasse perché una parte di queste servono a sovvenzionare le cure alle malattie legate all’obesità.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Gli ultimi articoli:

Le ultime dai social:

Aiutaci a scrivere nuovi contenuti

Ti piace scrivere e vorresti sostenere la causa di Surgery for Children? Sarebbe bellissimo!
COLLABORA